NotOnlyNews | Perchè Corriamo... | News & Blog

Perchè Corriamo...

Ma perché corriamo? Perché indossiamo le scarpe da running ed andiamo a correre?

Per almeno 6 runner su 10, correre non solo rappresenta lo sport ideale per tenersi in forma, ma anche uno dei modi migliori per schiarirsi i pensieri o per farsi venire un’idea creativa.


Brooks Running (marchio mondiale nel mondo della corsa) ha commissionato una ricerca internazionale: sono stati intervistati 7000 runner di sette diversi paesi, che corrono almeno 2 volte alla settimana.


Secondo questa indagine è scaturito quanto segue: tutti gli intervistati sono stati d’accordo che correre migliora la propria giornata. Il 97% del campione è convinto che soprattutto correre al mattino fa bene all’umore. In particolare il 60% riscontra una maggiore energia nell’affrontare gli impegni di lavoro, il 44% avverte un miglioramento in termini di autostima, il 26% nei giorni in cui corre si sente più tonico e reattivo non solo fisicamente.


Susanna Pezzi Rodriguez (Communications Manager di Brooks Italia) afferma che: “i risultati della ricerca ci confermano quello che da tempo già sappiamo, cioè che correre ha il potere di cambiare la vita delle persone. Non a caso la filosofia alla base del nostro brand è Run Happy: la corsa vista non come performance ma come attività che fa bene all’umore, alle relazioni e alla vita”.


Il 56% degli intervistati ha iniziato a correre come autodidatta, il 17% in compagnia di amici e il 15% assieme ai familiari.


Per quanto riguarda l’analisi dei dati, relativamente al nostro Paese, il runner amatore (il corridore della domenica) che entra nel loop della corsa si trasforma in vero e proprio runner: quando viaggia ha sempre in valigia un paio di scarpe da corsa (95%); dopo la corsa predilige cibi leggeri e nutrienti frutta e verdura (31%); 6 runner su 10 (59%) condividono le loro corse sui social e il 35% (più di uno su tre) si fa regolarmente un selfie, prima, durante o dopo la corsa.


Altri dati interessanti: i runner che amano correre in città sono appena il 4%. I luoghi preferiti sono nell’ordine: mare (49%), campagna (30%), montagna (17%). Quando devono indossare le cuffiette i runner italiani si dividono in amanti dei classici del rock (30%), dance (30%), pop (29%).


Infine i runner donne (sempre più numerose): in Italia 6 su 10 (57%) preferiscono andare a correre senza alcun make-up e il 47% usa il reggiseno sportivo anche quando non va a correre.


 


| |